Antiscivolo

L'antiscivolo, viene utilizzato in prevalenza nelle pavimentazioni esterne (es. bordi piscine), ma anche nelle superficie interne ad alto rischio di scivolosità, soprattutto nei luoghi di lavoro, evitano in tal modo infortuni e possibili denunce, senza dimenticare una più facile manutenzione.

La nostra azienda è una tra le dieci presenti nella regione Marche, facente parte del gruppo Bonasystems Services, marchio di garanzia.
Il prodotto utilizzato in questo caso si chiama BonaGrip e fa parte della famiglia Bonasystem, un trattamento antisdruciolo, colloidale, a base d'acqua, quindi biodegradabile al 100% e non altera l'aspetto estetico del pavimento.
Garantiamo i giusti coefficienti di attrito nel tempo.
 

 
Tutti i nostri trattamenti antiscivolo, vengono misurati con apposito strumento (FSC 2000 Pint) e rilasciamo dichiarazioni scritte dei coefficienti d'attrito ottenuti, come richiesto dalla normativa italiana (D.M. N°236 del ministero dei lavori pubblici del 1989 punto 8.2.2) 
 
8.2.2 Pavimentazioni
Per pavimentazione antisdrucciolevole si intende una pavimentazione realizzata con materiali il cui coefficiente di attrito, misurato secondo il metodo della British Ceramic Research Association Ltd. (B.C.R.A.) Rep. CEC.6/81, sia superiore ai seguenti valori:
- 0.40 per elemento scivolante cuoio su pavimentazione asciutta;
- 0.40 per elemento scivolante gomma dura standard su pavimentazione bagnata.
I valori di attrito predetto non devono essere modificati dall'apposizione di strati di finitura lucidanti o di protezione che, se previsti, devono essere applicati sui materiali stessi prima della prova.
Le ipotesi di condizione della pavimentazione (asciutta o bagnata) debbono essere assunte in base alle condizioni normali del luogo ove sia posta in opera.
 
 
Studi scientifici
 
Lo studio è stato commissionato da Bonasystems al laboratorio di ricerca CERAM  per fornire dati scientifici indipendenti, che spieghi e confermi, la resistenza allo scivolamento, migliorata  con Bonagrip in confronto agli  acidi di norma utilizzati per il medesimo lavoro.
 
Nelle immagini di seguito riportate in 3D(microtopografia) sono presenti due piastrelle in ceramica:
 
 
si visualizza il trattamento con un acido (A) e Bonagrip (B). (A) mostra la superficie altamente snocciolata prodotta da acido ; (B) mostra le altezze di picco-valle significativamente più piccole prodotte dal trattamento Bonagrip. 
 
Ciò cosa vuole significare?
che il prodotto (A) non ha fatto altro che distruggere la piastrella creando tanti fori, effetto scolapasta, indebolendo in tal modo la struttura della superficie, mentre nell'immagine (B) la piastrella presenta dei nuovi micro fori che costituiscono l'antisdruciolo e con il poro resinato, si eviterà  il deterioramento e un più facile mantenimento.
La durata del trattamento è direttamente proporzionale alla durata della superficie in oggetto.